Ski tour con pernottamento

Ski tour con pernottamento

Ecco alcune proposte di ski tour:

Val Giumela – Cortina – Gardena

1° giorno

Ritrovo: ore 8:30. Partenza in auto per raggiungere l’ovovia del Buffaure a Pozza di Fassa, da dove inizierà il nostro tour con gli sci. Si percorrerà il carosello sciistico della Val Giumela, da Pozza ad Alba. Da qui saliremo a Col dei Rossi e proseguiremo, attraverso il Passo Pordoi, Arabba e porta Vescovo fino a Corvara. Le piste del Piz Boè, del Col Alto e la famosa Gran Risa. Da qui si raggiungerà il Rifugio Lagazuoi dove è previsto il pernottamento.

2° giorno

Partenza: ore 8:30. Dal Rifugio Lagazuoi, con una discesa di quasi 5 km fino alle 5 Torri. Lasceremo lo zaino presso il Rifugio Scoiattoli e con lo ski-bus ci sposteremo sul comprensorio del Pelmo-Civetta, uno dei più belli delle Dolomiti con oltre 100 km di piste.

Nel pomeriggio risaliremo verso le 5 Torri fino al Rifugio Scoiattoli (2280 m). Il ristorante del Rifugio Scoiattoli è rinomato per la buona cucina. Sistemazione in camera e pernottamento.

3° giorno

Partenza: ore 8.30. Dal Rifugio Scoiattoli, si risalirà in vetta al Lagazuoi per poi scendere ad Armentarola: bellissime cascate di ghiaccio ed emozionante traino con i cavalli. Si percorrerà tutta la Val Badia per poi salire al Passo Gardena, da qui si scende a Selva. Da Selva, Ciampinoi e Seceda (Gardena Ronda Express). Bellissima discesa fino a Ortisei. Da qui si risale per raggiungere il Rifugio Resciesa (2200 m) dove è previsto il pernottamento.

Il ristorante: dispone di due sale: la stube Luis Trenker e l’antica stube Leo Demetz. Vi saranno serviti al lume di candela i piatti tipici della cucina tirolese, ma anche quelli della cucina mediterranea.

4° giorno

Da Rifugio Resciesa si ripercorre tutta la Val Gardena fino a Passo Sella. Attraverso la città dei sassi tornaimo in val di Fassa e quindi a Canazei.  Lungo le piste del Belvedere ci riportiamo a Alba, da dove salendo al Ciampac e percorrendo la Val Giumela si giungerà a Pozza di Fassa ed alle nostre auto.

Tre Valli – Gardena – Fassa

1° giorno

Ritrovo: ore 08.15. Si partirà in auto per raggiungere le seggiovie di Bellamonte, da dove inizierà il Tour con gli sci. Dopo aver depositato gli zaini al Rifugio Lusia (2040 m) sarete accompagnati sulle più belle piste della Ski Area Tre Valli, con i comprensori di Bellamonte Alpe Lusia – Passo S. Pellegrino – Passo Valles e Falcade. Al termine della giornata si rientrerà al Passo Lusia e si pernotterà all’omonimo rifugio. Splendido panorama sulle Pale di S. Martino, Catinaccio e Latemar e ottima cucina.

2° giorno

Partenza: ore 08:30. Si parte dal rifugio Lusia e su splendide piste appena battute, si raggiungerà la località Ronchi. Qui il taxi ci porterà a Campitello dove prenderemo la funivia per il Col Rodella. Da qui scieremo prima vero il Passo Sella e poi in val Gardena. Scieremo sulle più belle piste della val Gardena fino a raggiungere il rifugio Resciesa (2200 m), dove è previsto il pernottamento.

Il ristorante dispone di due sale, la Stube Luis Trenker e l’antica Stube Leo Demetz. Vi saranno serviti al lume di candela i piatti tipici della cucina tirolese, ma anche quelli della cucina mediterranea.

3° giorno

Partenza: ore 08.30. Si parte per l’Alpe Seceda, poi Santa Cristina e Selva. Da qui attraverso la città dei sassi si raggiungeranno i Passi Sella e Pordoi prima di scendere a Alba di Canazei. Saliremo con la funifor fino al Ciampac e attraverso la Val Jumela in vetta al Buffaure. Pernotteremo al rifugio Baita Cuz (2165 m).

4° giorno

Partenza: ore 8.30. Dopo colazione, si potrà sciare (senza zaino) sulle piste del Buffaure e del Ciampac. Verso mezzogiorno, recuperati gli zaini al rifugio, scenderemo a Pozza di Fassa. Qui un taxi ci riporterà sulle piste di Moena all’Alpe Lusia. Dal Passo Lusia, ultima discesa per tornare a Bellamonte dove sono parcheggiate le nostre auto.

 

Val Gardena – Val Badia – Cortina

1° giorno

Ritrovo: ore 8.00. Partenza in auto per raggiungere la funivia del Col Rodella a Campitello da dove inizierà il Tour con gli sci. Sarete accompagnati sulle più belle piste della Val Gardena: la Ciampinoi, la Deantercepies e tra tutte, la più famosa “Saslong”, sulla quale gareggiano gli sciatori più forti del mondo in occasione della discesa libera di Coppa del Mondo.

Infondo alla pista Sasslong, saliremo sul Gardena Ronda Express per raggiungere Seceda. Da quassù si scenderà per una delle più lunghe piste del Sellaronda: 9 bellissimi chilometri per arrivare fino a Ortisei. Da qui saliremo al Rifugio Resciesa (2200 m) dove pernottermo.

Il ristorante: dispone di due sale: la stube Luis Trenker e l’antica stube Leo Demetz. Vi saranno serviti al lume di candela ì piatti tipici della cucina tirolese, ma anche quelli della cucina mediterranea.

2° giorno

Partenza: ore 8:30. Torniamo a Ortisei per poi salire in vetta al Seceda da dove parte un’altra lunghissima pista che collega a Santa Cristina. Percorrendo tutta la val Gardena fino a scavalcare il Passo Gardena e raggiungere Corvara con le piste del Piz Boè, del Col Alto e la famosa Gran Risa. Raggiunto il Piz Sorega, con una lunga pista di oltre 6 chilometri, arriveremo all’Armentarola, dove i minibus ci condurranno al Passo Falzarego. Da qui in vetta al Lagazuoi.

Qui, un panorama mozzafiato a 360 gradi, ci offrirà tutta la maestosità delle vette dolomitiche. Il Rifugio Lagazuoi (2780 m) sarà il nostro alloggio per la seconda notte.

3° giorno

Partenza: ore 8:15. Si parte verso la conca di Cortina. Una splendida discesa ci porta fino alle 5 Torri. E qui ancora chilometri di piste appena battute: dal Passo Averau giù fino al Passo Giau e ritorno. Con lo skibus ci sposteremo verso le Tofane per scoprire altre piste prestigiose: Labirinto, Vertigine bianca, Canalone, Schuss Tofana, Ra Valles e poi giù veloci fino allo stadio del ghiaccio di Cortina. Il Faloria ci aspetta, con le piste dei Tondi e dei Vitelli, ma ormai sarà ora di raggiungere il nostro rifugio Son Forca (2235 m), sotto le pareti del Monte Cristallo.

Per chi lo desidera qui ci sono ancora splendide piste da percorrere, tra cui quella che scende dalla Forcella. Chi invece vuole godere delle ultime luci del giorno in perfetta solitudine, consigliamo la terrazza panoramica del rifugio. Anche in questo rifugio potremo assaporare le specialità ampezzane, grazie alla buona cucina.

4° giorno

Partenza: ore 8:00. Inforchiamo gli sci per scendere a Rio Gere. Con l’autobus andremo poi fino al Passo Falzarego. Qui si risalirà di nuovo fino in vetta al Lagazuoi per poi scendere per 8 km fino all’Armentarola, dove un traino di cavalli, ci accompagnerà fino agli impianti di risalita di San Cassiano.

Giunti a S. Cassiano si percorre velocemente la Val Badia, poi il Passo di Campolongo e Porta Vescovo. Da qui saliremo al Passo Pordoi, quindi a Canazei e Campitello.

 

 

Val Badia – Civetta – Cortina

1° giorno

Ritrovo: ore 8.00. Partenza in auto per raggiungere la funivia del Col Rodella a Campitello da dove inizierà il Tour con gli sci. Sarete accompagnati sulle più belle piste della Val Gardena: la Ciampinoi, la Deantercepies e tra tutte, la più famosa “Saslong”, sulla quale gareggiano gli sciatori più forti del mondo in occasione della discesa libera di Coppa del Mondo.

Raggiungeremo il Passo Gardena e con una magnifica discesa di alcuni chilometri andremo a Corvara. Scieremo in val Badia sulle piste più belle tra le quali la famosa Gran Risa. Come per gli altri itinerari continueremo fino al rifugio Lagazuoi, dove pernotteremo.

2° giorno

Partenza: ore 8:30. Dal Rifugio Lagazuoi, con una discesa di quasi 5 km fino alle 5 Torri. Lasceremo lo zaino presso il Rifugio Scoiattoli e con lo ski-bus ci sposteremo sul comprensorio del Pelmo-Civetta, uno dei più belli delle Dolomiti con oltre 100 km di piste.

Nel pomeriggio risaliremo verso le 5 Torri fino al Rifugio Scoiattoli (2280 m). Il ristorante del Rifugio Scoiattoli è rinomato per la buona cucina. Sistemazione in camera e pernottamento.

3° giorno

Dal Rifugio Scoiattoli raggiungeremo le Tofane. Qui scierete sulle piste più prestigiose quali:

Labirinto, Vertigine bianca, Canalone, Schuss Tofana, Ra Valles e poi giù veloci fino allo stadio del ghiaccio di Cortina. Il Faloria ci aspetta, con le piste dei Tondi e dei Vitelli, ma ormai sarà ora di raggiungere il nostro rifugio Son Forca (2235 m), sotto le pareti del Monte Cristallo.

Per chi lo desidera qui ci sono ancora splendide piste da percorrere, tra cui quella che scende dalla Forcella. Chi invece vuole godere delle ultime luci del giorno in perfetta solitudine, consigliamo la terrazza panoramica del rifugio. Anche in questo rifugio potremo assaporare le specialità ampezzane, grazie alla buona cucina.

4° giorno

Partenza: ore 8:00. Inforchiamo gli sci per scendere a Rio Gere. Con l’autobus andremo poi fino al Passo Falzarego. Qui si risalirà di nuovo fino in vetta al Lagazuoi per poi scendere per 8 km fino all’Armentarola, dove un traino di cavalli, ci accompagnerà fino agli impianti di risalita di San Cassiano.

Giunti a S. Cassiano si percorre velocemente la Val Badia, poi il Passo di Campolongo e Porta Vescovo. Da qui saliremo al Passo Pordoi, quindi a Canazei e Campitello.

 

 

Val Giumela – Civetta – Marmolada

1° giorno

Ritrovo: ore 8:00. Si partirà in auto per raggiungere la funivia del Buffaure a Pozza di Fassa da dove inizierà il Tour con gli sci. Si percorrerà la Val Giumela e poi giù fino ad Alba per la bellissima pista Ciampac. Risalita fino a Col dei Rossi e attraverso il Passo Pordoi, Arabba e porta Vescovo. Raggiungeremo Corvara e le piste del Boè, Col Alto e la famosa Gran Risa.

Da qui, come per gli altri itinerari, si raggiungerà il rifugio Lagazuoi, dove è previsto il pernottamento.

2° giorno

Partenza: ore 8:15. Si parte verso la conca di Cortina. Una splendida discesa ci porta fino alle 5 Torri. E qui ancora chilometri di piste appena battute: dal Passo Averau giù fino al Passo Giau e ritorno. Con lo skibus ci sposteremo verso le Tofane per scoprire altre piste prestigiose: Labirinto, Vertigine bianca, Canalone, Schuss Tofana, Ra Valles e poi giù veloci fino allo stadio del ghiaccio di Cortina. Il Faloria ci aspetta, con le piste dei Tondi e dei Vitelli, ma ormai sarà ora di raggiungere il nostro rifugio Son Forca (2235 m), sotto le pareti del Monte Cristallo.

Per chi lo desidera qui ci sono ancora splendide piste da percorrere, tra cui quella che scende dalla Forcella. Chi invece vuole godere delle ultime luci del giorno in perfetta solitudine, consigliamo la terrazza panoramica del rifugio. Anche in questo rifugio potremo assaporare le specialità ampezzane, grazie alla buona cucina.

3° giorno

Partenza: ore 8:00. Inforchiamo gli sci per scendere a Rio Gere. Con l’autobus andremo poi fino al Passo Falzarego. Qui si risalirà di nuovo fino in vetta al Lagazuoi per poi scendere per 8 km fino all’Armentarola, dove un traino di cavalli, ci accompagnerà fino agli impianti di risalita di San Cassiano.

Giunti a S. Cassiano si percorre velocemente la Val Badia, poi il Passo di Campolongo e Porta Vescovo. Discesa al Passo Fedaia dove si trova il rifugio omonimo (2.100 m) sotto il ghiacciaio della Marmolada. Pernottamento.

4° giorno

Partenza: ore 8:15. Discesa verso Malga Ciapela dove con tre tronchi di funivia si raggiunge Punta Rocca sulla Marmolada, La Regina delle Dolomiti. Da qui parte la famosa pista La Bellunese di 12 km, la più lunga delle Dolomiti.

Risaliti a Passo Padon e poi a Porta Vescovo, attraverso le piste della Terra dell’Orso, ritornerete ad Arabba e poi attraverso il Passo Pordoi al Belvedere. Scenderemo ad Alba di Canazei poi al Ciampac per riattraversare la Val Giumela e raggiungere Pozza di Fassa dove ci aspettano le nostre auto.

Val di Fassa Val di Fiemme Trentino Dolomiti Unesco Fassa Sport Check Point

Privacy policy